PolskieRadioPL

 

Janusz Piechociński, vice premier e Ministro dell'Economia, rende  note le prime stime riguardo alla crescita economica prevista per il 2014, che dovrebbe ammontare al 3,1-3,2% rispetto all'1,6% registrato nel 2013. Le stime sono fatte con prudenza, ma il risultato sembra realizzabile e si tratterebbe di uno dei migliori in questa parte del mondo. “Credo che nel 2014 avremo anche un aumento delle esportazioni senza eccedenza di produzione. Contiamo sull'industria. Attualmente, la quota di questo settore, rappresenta solo il 18,5 % del nostro PIL. In cinque anni al massimo, vogliamo che l’industria raggiunga il 22% del PIL“, aggiunge il Ministro. Questo obiettivo potrebbe essere raggiunto grazie alla creazione di una zona di libero scambio tra l'Unione Europea e gli Stati Uniti. La prossima sfida sarà quella di fermare l'aumento dei prezzi dell'energia per poi abbassarli.

Fonte: Polonia Oggi, 18 febbraio 2014