Logo Il Sole 24 OreUn miliardo e 250 milioni “bruciati” in Russia, 930 milioni guadagnati in Polonia. Grazie a Varsavia il bilancio del nostro export nell’est europeo è un poco meno amaro e proprio la “fame” di made in Italy di quell’area aumenta il rammarico per quella che in assenza della crisi avrebbe potuto essere un’altra annata straordinaria per le nostre vendite. Varsavia supera nell’anno di slancio quota 10 miliardi di acquisti dall’Italia, trainata dai mezzi di trasporto (non le auto) e da uno sviluppo robusto che coinvolge alimentari (+12,6%), tessile-abbigliamento (+9,4%) e macchinari (+8,9%). Si tratta per le nostre vendite nel paese del nuovo record storico...Leggi tutto

Fonte: Il Sole 24 Ore