Wawalowe.pl

Il ministero dell'economia polacco ha reso noto che, nel solo corso del 2013, quasi 20.400 persone hanno iniziato una nuova attività economica nell'area di Varsavia. Il quartiere in cui si sono stabilite la maggior parte delle nuove imprese è stato quello di Mokotów (2.192), seguito da Praga sud (2.128) e da Ursynow (1.979). Il numero totale di imprenditori presenti a Varsavia, sempre stando ai dati forniti dal ministero dell'economia, è di 145.461: il 19,2% degli abitanti economicamente attivi di Varsavia ha una propria impresa, e questo è il dato più alto in tutta la Polonia. Nel 2013 Varsavia è stata posta dalla European Cities Monitor al 21° posto in Europa nella graduatoria delle migliori città in cui fare affari, prima perfino di Vienna e Budapest.

Polonia Oggi, 7 marzo 2014

 

pb

 

Breslavia, Poznań, Katowice, Łódź e Cracovia sono tra le dieci città più attraenti per gli investimenti in Europa. Il 17 febbraio il team di ricerca del gruppo “Financial Times”, che si occupa degli investimenti diretti esteri e delle imprese multinazionali, ha pubblicato la classifica delle città europee e delle regioni del futuro, ed è emerso che a Breslavia e Katowice sono state trasferite ingenti somme relative agli investimenti. Secondo questo studio, la Polonia domina la classifica per la categoria "miglior strategia per incoraggiare gli investimenti nell'Europa Orientale", con Katowice, Breslavia e Poznan classificatesi sul podio. Sei città polacche sono state inserite anche nella categoria “Top ten dell’Europa Orientale”. Per la categoria “Efficienza a bassi costi”, che ha visto trionfare le città Ucraine, troviamo Łódź, Cracovia, Poznań e Breslavia che chiudono la “top ten”. Breslavia è risultata al terzo posto anche nella categoria “città più favorevoli alle attività commerciali”.

Fonte: Polonia Oggi

PolskieRadioPL

 

Janusz Piechociński, vice premier e Ministro dell'Economia, rende  note le prime stime riguardo alla crescita economica prevista per il 2014, che dovrebbe ammontare al 3,1-3,2% rispetto all'1,6% registrato nel 2013. Le stime sono fatte con prudenza, ma il risultato sembra realizzabile e si tratterebbe di uno dei migliori in questa parte del mondo. “Credo che nel 2014 avremo anche un aumento delle esportazioni senza eccedenza di produzione. Contiamo sull'industria. Attualmente, la quota di questo settore, rappresenta solo il 18,5 % del nostro PIL. In cinque anni al massimo, vogliamo che l’industria raggiunga il 22% del PIL“, aggiunge il Ministro. Questo obiettivo potrebbe essere raggiunto grazie alla creazione di una zona di libero scambio tra l'Unione Europea e gli Stati Uniti. La prossima sfida sarà quella di fermare l'aumento dei prezzi dell'energia per poi abbassarli.

Fonte: Polonia Oggi, 18 febbraio 2014

pb

Capital Park, uno tra gli investitori e promotori immobiliari più attivi del   mercato immobiliare polacco, ha comunicato che inizierà la costruzione dell’investimento “Street mall Vis a Vis” a Łódź. Nel 2011 la società ha annunciato lo sviluppo del programma chiamato “Street mall Vis a Vis”, con l'intento di promuovere la costruzione di “centri di convenienza” dello shopping nelle grandi città polacche. Il primo investimento nell'ambito del progetto è stato messo in funzione nel novembre 2011 a Radom. Lo shopping mall a Łódź sarà il secondo investimento di queste genere. Le previsioni di conclusione dei lavori, secondo un comunicato stampa della società, sono previste per il quarto trimestre del 2014. Il centro commerciale “Vis a Vis” a Łódź avrà una superficie di 5.646 mq, dunque, sarà tra i più grandi centri del paese.  Il gruppo Capital Park  ha debuttato in borsa a Varsavia alla fine dello scorso anno.

Fonte: Polonia Oggi, 19 febbraio 2014

Wyborcza 

  Il 2013 è stato un anno da record nella vendita di appartamenti per le aziende edili che costruiscono edifici a Varsavia. "Circa 14 mila appartamenti venduti in un anno è un record nella storia di questo settore" dice Szymon Jungiewicz, analista di mercato che lavora per lo studio specializzato Emmerson. Tra tutte le aziende, i migliori risultati nelle vendite li hanno ottenuti “Robyga”, con 1731 appartamenti veduti e “Dom Development" con 1605. Jarosłąw Szanajca, membro della società “Dom Development” si dichiara soddisfatto e fa notare che, rispetto al 2012, vi è stato un incremento delle vendite di oltre l’11%. Lo stesso Szanajca è fiducioso per il 2014, perché dall'inizio dell'anno è partito un programma di acquisto di appartamenti per i giovani “Mieszkanie dla Młodych”, sovvenzionato dallo stato.

Fonte: Polonia Oggi