FONDI EUROPEI
Nell’ambito della politica di coesione economica e sociale, l’ Unione Europea ha recentemente destinato 72,9 miliardi di euro alla Polonia, per il periodo 2014 - 2020. In seguito allo stanziamento di questi nuovi fondi europei, in parte destinati al rinnovamento del settore sanitario, si attende per i prossimi anni un nuovo boom per quanto riguarda il mercato delle apparecchiature mediche. Si stima che le strutture sanitarie polacche dovranno realizzare, fino al 2030, investimenti per un valore di 58 miliardi di zloty (13,6 miliardi di euro), di cui 34 miliardi di zloty per la ristrutturazione delle ”mura” degli ospedali e 24 miliardi di zloty per nuove attrezzature mediche. Si prevede che un quarto dell’importo sarà speso entro i prossimi 4 anni. Nel solo primo semestre del 2011 le importazioni di apparecchiature mediche avevano registrato un aumento del 30%. A partire dal 2013 sono previsti tassi di crescita annuali del mercato superiori al 25%, in aumento fino al 2016, data in cui gli ospedali e, in generale, i centri di assistenza sanitaria, dovranno essersi adeguati ad una serie di standard previsti dalla normativa europea.

IMPORT/EXPORT
L’industria delle apparecchiature mediche e medicali in Polonia è caratterizzata dal fatto che le aziende concentrano la loro produzione su dispositivi relativamente semplici, mentre le attrezzature più moderne necessitano di essere importate.
La Polonia esporta, per la maggior parte, mobili e arredi per studi medici, lenti, montature per occhiali e altri dispositivi oftalmologici, cateteri, cannule e altri dispositivi simili.
Ciò che manca alla produzione polacca sono i macchinari più complessi, quali quelli che utilizzano raggi alfa, beta e gamma o raggi ultravioletti e infrarossi, o le apparecchiature per la dialisi, la tomografia, l’imaging nucleare e la stimolazione del cuore.

APPARECCHIATURE A RAGGI X
Un settore particolarmente interessante è quello delle apparecchiature a raggi X: si stima che in Polonia siano presenti circa 11.000 macchinari a raggi X analogici che dovranno essere progressivamente sostituiti da altrettanti macchinari digitali.
Il valore delle importazioni di apparecchiature a raggi X, insieme ai pezzi di ricambio e accessori, è uno dei più alti tra le categorie di apparecchiature mediche importate ogni anno dalla Polonia.